Mafia, arrestati 5 imprenditori ‘vicini’ a Falsone

 

Mafia, arrestati 5 imprenditori ‘vicini’ a Falsone

 

 

 

Sono cinque gli arresti compiuti questa notte su richiesta della Dda di Palermo, nell’ambito dell’operazione denominata ‘Agorà’ che ha interessato il territorio di Favara e Canicattì. Le persone colpite dai provvedimenti sono sei, di cui uno già in carcere.

Si tratta degli imprenditori di Canicattì Luigi Messana, 50 anni, Angelo Di Bella, 54 anni, e Vincenzo Leone, 38 anni. A Favara, invece, sono stati arrestati Calogero Costanza, 25 anni, e Gerlando Monreale, 42 anni. Il sesto provvedimento, notificato in carcere, è stato emesso per Calogero Di Caro, 62 anni, già capo mafia di Canicattì e adesso recluso a Cuneo.

Le indagini, durate diversi anni, hanno interessato la costruzione del centro commerciale ‘Le Vigne’ di Castrofilippo. Secondo gli inquirenti, infatti, l’opera è stata oggetto di interessi di Cosa Nostra. La realizzazione della struttura, inoltre, è stata effettuata attraverso l’ausilio di imprese riconducibili al latitante Giuseppe Falsone, capomafia di Agrigento.

Durante l’operazione, inoltre, sono stati sequestrati beni per diverse centinaia di migliaia di euro. Secondo quanto si è appreso l’operazione è stata anticipata in quanto una delle persone coinvolte nell’inchiesta stava progettando la fuga.

I provvedimenti sono stati firmati dal gip di Palermo, Gioacchino Scaduto, su richiesta dei pm della Dda Gianfranco Scarfo’, Ferdinando Asaro e Sara Micucci.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.